NEWS

Open call #2 per artisti in residenza

OPEN CALL PER UN PROGRAMMA
INTERNAZIONALE DI ARTISTI IN RESIDENZA

english version

PepeNero apre Moving Landscape a tutti gli artisti italiani e stranieri che operino in uno dei campi delle arti visive, senza limiti di età. L’iniziativa si propone di attivare un’ indagine del paesaggio e in particolare del territorio attraversato dalla ferrovia, sviluppando la riflessione attorno alla relazione dialettica tra movimento / paesaggio / attraversamento.
Moving Landscape nasce dalla necessità di agire nei luoghi lambiti dalla ferrovia e di contribuire alle riflessioni che li riguardano, offrendo un sostegno economico e organizzativo per la ricerca artistica.
La residenza avrà luogo a Lecce in Puglia e avrà la durata complessiva di 18 giorni divisi in due momenti tra Settembre e Dicembre 2014.

La candidatura dovrà includere:

– CV in PDF (ita o eng);
– Portfolio;
– Una o più proposte progettuali includendo ciò che ritieni utile foto, immagini, disegni e un abstract (Pdf tra 2-4 pagine A4);
– Opzionali: links a lavori, cataloghi, website, recensioni.

Scadenza: 15 luglio 2014
Le candidature devono essere inviate via e-mail a: francescobuonerba@neropepe.it e non devono superare i 10MB. I selezionati saranno contattati entro Luglio 2014.

Curatore Moving Landscape #2: Francesco Buonerba
Coordinamento Moving Landscape: Elisabetta Patera

 

Download-iconOPEN CALL TESTO INTEGRALE PDF   ||  FAQ


MOVING LANDSCAPE CONCEPT

Durante il XX secolo la rete ferroviaria in Puglia, che raggiunge i 400km di estensione, era il mezzo principale di trasporto e di commercio della regione.
Con l’avvento del trasporto su gomma e dell’elettrificazione di gran parte della linea, la ferrovia perse il suo valore di mezzo di trasporto e collegamento. Le case cantoniere sono state abbandonate nel tempo, perdendo il valore che la socialità e il lavoro conferivano a questi luoghi.

L’obiettivo del progetto Rete dei Caselli Sud Est, proposto da PepeNero nel 2011, è di riacquistare familiarità con la rete ferroviaria e potenziare il legame con il territorio attraverso buone pratiche di riuso e valorizzazione dei luoghi lambiti dalla ferrovia. Questo è anche pensare allo sviluppo di percorsi possibili, a partire da un tracciato già esistente che attraversa il territorio, come le greenways, mantendo attiva la relazione tra i lavoratori e l’aspetto sociale delle case cantoniere.
Circa dieci anni fa le Ferrovie del Sud Est hanno avviato un processo di affidamento delle case cantoniere rivolta all’associazionismo e al no-profit. Un altro obiettivo del progetto Rete dei Caselli Sud Est è stato di facilitare le associazioni nel processo di affidamento, elaborando un vademecum guida sugli aspetti tecnici e gestionali, a partire dalle esperienze delle associazioni che hanno già intrapreso l’ affidamento un casello.

Tra Gennaio e Marzo 2012 è stata condotta una mappatura delle case cantoniere in Provincia di Lecce (217 km di linea), per acquisire una prima conoscenza diretta della ferrovia e delle persone che la abitano, raccogliendo storie, testimonianze e immagini che ne documentassero il percorso. Dopo due anni di ricerca, l’archivio si è consolidato intorno a materiali che sono importanti soggetti di letture trasversali del territorio.

Moving Landscape è un workshop di scrittura collettiva e una residenza artistica che hanno come traccia comune la ferrovia e i luoghi circostanti, come le realtà che la rendono viva. Attraverso interventi artistici Moving Landscape genera uno scambio attivo sul tema della rappresentazione, dell’attraversamento e del movimento.
Si articola in un laboratorio che vede coinvolti undici scrittori, da Aprile a Luglio 2014, guidati da Luca di Meo (aka WuMing3) in un’esperienza di scrittura collettiva. Una seconda fase, tra Settembre e Ottobre, in cui la scrittura diviene performativa, avvicinandosi al quotidiano e al non programmato in un dialogo con i passeggeri e i passanti. La residenza artistica, che si svolgerà tra Settembre e Dicembre, condividerà un periodo di attività con il laboratorio di scrittura. È prevista la produzione di un libro d’artista come sintesi testuale e visiva dell’intero percorso Moving Landscape entro Maggio 2015.

Un progetto di PepeNero all’interno del progetto GAP realizzato con il sostegno della Fondazione Con Il Sud “Progetti Speciali e Innovativi 2010” e con il contributo della Regione Puglia.