NEWS

25 settembre – Moving Landscape Exhibition

25 settembre – 7 ottobre 2015
Museo Ferroviario della Puglia – via G. Codacci Pisanelli, 3 – Lecce
Orario di apertura: mart-giov-sab-dom 9.30-12.30

Associazione PepeNero e GAP sono lieti di presentare negli spazi del Museo Ferroviario di Lecce la mostra e il libro Moving Landscape. Nella mostra sono presenti i lavori di Anne-Marie Creamer, Enoch Chen, Santiago Morilla, Tj Hospodar, realizzati durante il periodo di residenza a Lecce; di Maira Marzioni, che ha percorso la linea ferroviaria sud-est utilizzando i caselli come punti di sosta per raccogliere tracce fatte di materia, suono, poesia, nella convinzione che ogni luogo, anche il più periferico, risulti formato da almeno queste tre componenti.
Il libro che accompagna la mostra è frutto di un processo drammaturgico collettivo, in cui confluiscono le visioni nate dai quattro artisti in residenza, dagli scrittori partecipanti al laboratorio condotto da WuMing3, e dalle fotografie di Yacine Benseddik. Hanno collaborato alla definizione della struttura narrativa ed editoriale il collettivo barese Planar e Alessia Bernardini.

Moving Landscape è partito da un interrogativo “cosa si vede oggi, cosa rimane di questo territorio – e soprattutto – quali sono i suoi collegamenti con la contemporaneità?”.
La parola landscape, paesaggio, è stato il punto d’inizio di una riflessione comune sul territorio salentino, una parola dai confini incerti in una terra dall’identità marcata, alla quale abbiamo dato un punto di vista particolare, la ferrovia. Da osservatori in movimento, artisti e scrittori hanno interagito con luoghi, temi e persone spesso marginali, il paesaggio visto dall’esterno costruisce il profilo civile di un paese. Un paesaggio simbolico che cerca collegamenti tra uomo e mondo, nel quale arte e socialità diventano occasioni di riflessione e interpretazione della contemporaneità, dell’umano e del collettivo, della scoperta di nuove prospettive.

Moving Landscape è un’azione promossa dall’associazione Pepe Nero all’interno del progetto GAP, è realizzato con il sostegno di Fondazione con il Sud e il contributo della Regione Puglia.
La mostra è realizzata in collaborazione con Laboratorio Urbano Aperto, Aisaf Onlus, Club Gallery, Manifatture Knos.

https://www.facebook.com/events/1472308746408318/

PepeNero and Gap are happy to present, inside Lecce’s Museo Ferroviario the Moving Landscape book accompained by the exhibition of the artworks realized by Anne-Marie Creamer, Enoch Chen, Santiago Morilla,TJ Hospodar during their residency in Lecce and the work by Maira Marzoni who travelled along the railway keeper’s houses to gather physical, auditory and poetic traces that together characterize each and every place.
The book was born through a collective process in which the visions of the artists in residence, the words of the participants of the writing workshop led by WuMing3 and Yacine Benseddik’s photos came together. Collective Planar and Alessia Bernardini took part to the narrative and editorial structure of the book.

Moving landscape started with a question: “what can you see today? what, in this region, lingers? and, most of all, which are its links to the contemporary world. The word Landscape acted as a starting point of a consideration about the Salento territory, a generic, undefined word for a land with very pronounced features, seen from a peculiar point of view, the railway. As moving observers, artists and writers interacted with people, themes and places often overlooked. The landscape formed the civil outline of a country. A simbolic territory that links man with the world, in which art and sociality become means to think and interpret contemporaneity, individual and collective life, and the discovery of new perspectives.